Crea sito

Apple mostra il nuovo iOS 7

11 giugno 2013

Apple logo

Arriverà in autunno e conterrà centinaia di novità, tra cui aggiornamenti sostanziali al multitasking, a Siri, al Centro Notifiche, a Safari, alle app Fotocamera, Immagini e Meteo, e l’arrivo di un nuovo sistema di condivisione dei contenuti da dispositivo iOS all’altro e Control Center per modificare velocemente funzioni e impostazioni più importanti. Ma la novità maggiore di iOS 7 , o perlomeno quella più visibile, è “un redesign totale da cima a fondo dell’esperienza utente” realizzato sotto la supervisione di Jony Ive, vicepresidente di Apple per l’Industrial Design.

Che iOS 7 rappresenti un punto di rottura con i sistemi operativi precedenti è evidente sin dalla schermata di sblocco, che usa un nuovo gesto di swipe dal basso verso l’alto e include le informazioni di Centro Notifiche. E sul dashboard l’utente troverà ad accoglierlo nuove icone piatte e semitrasparenti, con una palette di colori rinnovata e nuovi font pensati per gli schermi Retina ad alta densità. Sensibile al movimento, la nuova interfaccia  cambia di prospettiva, anche nelle app (ad esemio quella Meteo) è progettata per sfruttare l’intero schermo ma introduce anche caratteristiche più prosaiche come cartelle più capienti, che accolgono più icone e le mostrano per mezzo di pagine.

Una volta sbloccato l’iPhone, lo swipe dal basso richiama un’altra novità di iOS 7, Control Center . Si tratta di una schermata che – come e più che su Android – offre i controlli alcune operazioni frequenti per cui in passato bisognava andare nelle Impostazioni. Permette di attivare e disattivare la modalità Aereo, il Wi-Fi, il Bluetooth il Non Disturbare, cambiare la luminosità dello schermo, controllare la riproduzione di musica ma anche accedere a Orologio, Fotocamera, Calcolatrice e Torcia.

iOS 7 - Control Center, multitasking e Airdrop

Sono inoltre stati potenziati sia Siri che il multitasking di iOS. L’assistente vocale intelligente di Apple ha nuove voci maschili e femminili, e include l’integrazione della ricerca su Twitter (inizialmente solo in inglese, francese e tedesco) e su Wikipedia, l’utilizzo della ricerca web Bing e la possibilità di interagire di più con il dispositivo, ad esempio modificando le impostazioni o ascoltando i messaggi vocali. Il multitasking in iOS 7 offrirà – come già faceva WebOS – un passaggio da un’app all’altra sotto forma di “carte” sfogliabili di anteprima dei programmi in esecuzione. Il multitasking sarà utilizzabile in maniera più massiccia e diretta dagli sviluppatori per l’aggiornamento di contenuti e lo stesso iOS 7 terrà traccia del nostro utilizzo effettuando aggiornamenti e ottimizzando risorse e consumi delle app.

C’è poi una novità che arriva dal sistema operativo dei Macintosh, AirDrop . È un sistema peer-to-peer trasparente per condividere facilmente e velocemente i contenuti con altri utenti di iOS nei paraggi. AirDrop – che sarà disponibile in numerose app – mostra i contatti nelle vicinanze, non necessita di alcuna configurazione di rete ed effettua il trasferimento in forma codificata. Va però detto che come su Mac Airdrop non sarà disponibile su tutti i dispositivi con iOS 7: rimarranno fuori gli iPhone 4 e 4S, probabilmente per questioni legate ai protocolli WiFi supportati.

iOS 7 porterà in dote nuove app Fotocamera e Immagini . La prima includerà filtri per aggiungere effetti in tempo reale agli scatti e alla modalità foto, video e panorama ne aggiungerà una quarta, un’opzione foto quadrata, chiaramente ispirata da Instagram, nonché permetterà il passaggio da una all’altra sfiorando lo schermo. L’app Immagini introduce Moments, ovvero l’organizzazione automatica di foto e i video in base alla data e al luogo in cui sono stati ripresi, offre un nuovo sistema per la visione di tutte le foto (in base a momenti, collezioni e anni) e include anche iCloud Photo Sharing, espandendo gli streaming condivisi anche ai video e permettendo la consultazione e l’aggiunta di materiale da più persone.

iOS 7 - fotocamera, immagini e iTunes Radio

Safari ha una nuova interfaccia, una nuova vista tridimensionale per i tab, si arricchisce di una navigazione a schermo intero, aggiunge controlli censura ottimizzati pensati per impedire l’accesso ad alcuni siti e soprattutto vede l’esordio di Portachiavi iCloud. Come Google Chrome anche Safari per iOS potrà ricordare le password, i dati dei moduli e le informazioni delle carte di credito, memorizzate in tutta sicurezza e disponibili su tutti i nostri dispositivi iOS.

Sul versante musica la novità più grande è iTunes Radio , inizialmente disponibile solo per gli utenti statunitensi. Si tratta del nuovo e atteso servizio di Internet radio gratuito (ma con pubblicità) che si appoggia al catalogo dell’iTunes Store, da tempo atteso con il nome di iRadio. iTunes Radio offrirà oltre 200 stazioni sia curate dai responsabili dell’azienda di Cupertino che ispirate alla musica che ascoltiamo abitualmente, imparando dalle nostre abitudini. iTunes Radio offrirà anteprime esclusive con “primi ascolti” degli artisti più famosi, e (ovviamente) offrirà l’acquisto dei nuovi brani riprodotti.

iOS 7 includerà un nuovo App Store con l’aggiornamento automatico delle app (che si spera sarà disabilitabile), ricerca di app in base alla posizione dell’utente e una nuova categoria “Kids” con applicazioni adatte ai bambini in base all’età, un sistema per impedire (finalmente) a determinate persone di contattarci – sia per telefono che con sms e Facetime – nuove opzioni funzioni sicurezza e recupero in caso di smarrimento o furto dell’iPhone (o iPad) e una maggiore integrazione con automobili prodotte (tra le altre) da Honda, Mercedes, Nissan, Ferrari, Kia e Hyundai.

Una versione beta di iOS 7 e del relativo nuovo SDK sono immediatamente disponibili per i membri del Programma Sviluppatori iOS . iOS 7 sarà disponibile a tutti gli utenti in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 4 e modelli successivi, iPad 2 e modelli successivi, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Apple avverte però che – come nel caso di Airdrop – alcune funzionalità potrebbero non essere disponibili su tutti i prodotti.