Crea sito

Microsoft Office arriva su iPhone

14 giugno 2013

Microsoft Office logo

Le leggende spesso hanno un fondo di verità: e dopo tanto parlare, anche la leggenda di Microsof Office per iOS si è trasformata in realtà. Almeno per metà, visto che per il momento la suite di Redmond è stata resa disponibile solo per iPhone: è già scaricabile nella versione USA di App Store, lo sarà presto anche altrove, e per ora è utilizzabile esclusivamente dai sottoscrittori di un abbonamento Office 365.

In appena 50 megabyte e poco più, Microsoft ha inserito l’analogo di quanto già disponibile su Windows Phone: Word, Excel e Powerpoint sono le tre applicazioni di Office disponibili, con funzioni di modifica di base e l’ovvia integrazione con lo storage cloud SkyDrive.

L’app, come detto, dispone di capacità piuttosto elementari e non permette l’editing di formati e strutture troppo complessi nei documenti Word e Powerpoint; va un po’ meglio con Excel. Le limitazioni sono dettate anche dal formato dello schermo visto che, per ragioni fin qui ignote, Microsoft ha deciso di rilasciare una app solo per iPhone: in questo senso Office Mobile per iOS va inteso più come un browser avanzato di documenti che come un prodotto per la produttività vero e proprio.

Resta poi in sospeso una questione che aveva tenuto banco mesi addietro, ovvero la ripartizione degli utili provenienti dalle vendite di app e abbonamenti su App Store. Microsoft, certo non a caso, ha deciso di chiamare l’app “Office Mobile for Office 365 subscribers”: si scarica gratuitamente, ed è utilizzabile solo se si possiede già un abbonamento alla nuova formula di licenza introdotta con Office 2013. In questo modo, per ora Redmond non deve dividere gli utili con Cupertino: in futuro si vedrà.