Crea sito

Samsung: gli utili record portano scompiglio a Wall Street

7 luglio 2013

Samsung Logo

Samsung Electronics ha comunicato le stime di utile per il secondo trimestre 2013. L’azienda prevede di raggiungere un utile operativo di 9,5 trilioni di won, ovvero 8,3 miliardi di dollari o se preferite 6,4 miliardi di euro. Numeri decisamente più alti sia dello scorso trimestre (6,4 miliardi di dollari), che rispetto allo stesso periodo dell’anno passato (5,3 miliardi).

I conti finali e completi saranno resi noti il 26 luglio, ma l’azienda pronostica anche un fatturato di 49,9 miliardi di dollari. Nel complesso si tratta di risultati positivi, con utili in crescita del 47% grazie alle vendite del nuovo Galaxy S4. A tal proposito sembra che siano stati raggiunti i 20 milioni di unità distribuite, ma per ora lo dicono solo giornali sudcoreani e l’azienda non ha confermato il dato.

A fronte di un’innegabile miglioramento dei conti anno su anno, ci sono le aspettative di Wall Street con cui avere a che fare. Purtroppo Samsung Electronics sembra pronta a disattendere le previsioni: gli analisti si aspettavano un utile di 10,16 trilioni di won, pari a 8,9 miliardi di dollari, e un fatturato di 58,7 trilioni di won (51,5 miliardi di dollari).

Gli operatori di Borsa vedono in questi numeri i segni di un picco oltre cui sarà difficile andare, non solo perché il settore degli smartphone di fascia alta va verso la saturazione, ma anche perché si sta facendo sempre più importante la concorrenza nelle fasce di mercato più basse, con i produttori cinesi che realizzano buoni smartphone e a prezzi molto competitivi.

Insomma, detta in parole povere, molti analisti temono che Samsung ripeta l’andamento di Apple, alle prese con margini sempre più risicati. Secondo Jung Sang-jin, manager di Dongbu Asset Management, “la crescita sta rallentando per le vendite deludenti dell’S4. Penso però che Samsung abbia delle carte interessanti da giocarsi. Il problema è che nessuno è sicuro che questi prodotti stupiranno investitori e consumatori”.

Jeff Kim, analista di Hyundai Securities, è preoccupato che l’azienda sia così dipendente dal settore mobile, che rappresenta il 70 percento degli utili. “La diversificazione è la chiave. Samsung deve impegnarsi in una transizione di business entro la fine del 2014”.

C’è chi però è più cauto: “Credo che Samsung abbia speso più del previsto in marketing per il debutto del Galaxy S4, e questo l’ha portata a non rispettare le attese del mercato”, ha affermato Nho Geun-Chang, analista di HMC Investment Securities. A ogni modo, malgrado le discussioni del mondo finanziario, Samsung dovrebbe vendere tra 73 e 75 milioni di smartphone nel secondo trimestre, conservando la leadership di settore.

Categorie:News Tag: , , ,