Crea sito

Tablet da 7 pollici, entrano in campo anche Acer e Htc. Dell e Hp ritardano le tavolette Windows 8

21 dicembre 2012
HTC Flyer

HTC Flyer

Si accende la sfida, almeno sulla carta, nel segmento dei pc a tavoletta di piccole dimensioni. Stando infatti alle ultime indiscrezioni, sia Acer che Htc sono prossime ad annunciare le rispettive creature che andranno a concorrere con il Kindle Fire di Amazon, il Nexus 7 di Google e l’iPad mini di Apple in quello che molti analisti ritengono essere uno dei mercati più scoppiettanti per l’anno a venire. Segmento, lo ricordiamo, rimasto nel limbo – all’ombra del successo dell’iPad in formato da 10 pollici – per almeno due anni e che ha mietuto vittime eccellenti, come il PlayBook di Resaerch in Motion.

Il nuovo Iconia B1 di Acer, da poco passato al vaglio della Federal Communications Commission statunitense, è atteso al suo debutto ufficiale al Consumer Electronic Show di Las Vegas edizione 2013, che aprirà i battenti l’8 gennaio. La peculiarità più importante di questo device è il prezzo: la versione solo Wi-Fi potrebbe infatti costare – ma si attendono in proposito conferme da parte del produttore taiwanese – fra i 99 e i 129 dollari.

La versione con connettività 3G integrata non dovrebbe andare oltre i 150 dollari. Il confronto con uno dei best seller della categoira, il Nexus 7, a listino a 249 dollari, è inevitabile. E apre il campo a una possibile guerra a colpi di promozione per attrarre quella fascia di consumatori in cerca di un tablet per il puro intrattenimento e soprattutto “low cost”.

Dal punto di vista tecnico, l’Iconia B1 si presenterebbe con una dotazione tecnica che abbina al sistema operativo Android nella versione Jelly Bean, uno schermo da 1024 x 600 pixel, un processore (Mediatek) dual-core da 1,2 GHz e una memoria interna di 8 Gbyte, espandibile con scheda microSD.

Detto che Asus è secondo i bene informati al lavoro per una nuova versione del Nexus 7 di Google (con Cpu single-core e solo 1 Gbyte di memoria che arriverà sul mercato nella primavera del 2013 a un prezzo ancora al momento ignoto) e che anh’essa presenterà le proprie novità in campo tablet al Ces, c’è un’altra azienda taiwanese che prenota un posto nell’arena delle tavolette bonsai.

Ed è Htc. Stando a quanto riportato da Bloomberg, il produttore di smartphone ha in serbo ben due prodotti basati su Windows RT (la versione per architetture di processore Arm del nuovo sistema operativo di Microsoft), uno con schermo da 7 e uno da 12 pollici.

La disponibilità dei due tablet sarebbe fissata per il terzo trimestre del 2013, con prezzi al momento ancora ignoti. Il modello più compatto avrebbe dalla sua capacità di vero e proprio telefono mobile, ricalcando in tal senso le funzionalità del primo Galaxy Tab da 7 pollici (Android) di Samsung.

La pressione esercitata da Microsoft, secondo alcuni, avrebbe indotto Htc a considerare lo sviluppo di un tablet Windows (non basato però su Otto per via degli elevati costi) mentre altri partner “fidati” del colosso di Redmond sembrano avere dei problemi con i rispettivi prodotti basati su Windows 8 in edizione Pro.

Secondo le indiscrezioni riportate da Information Week, infatti, Dell e Hp hanno posticipato a gennaio, con un ritardo anche di due mesi rispetto alla data prevista, la disponibilità negli Usa dei rispettivi tablet Latitude 10 ed Envy X2 con architettura Intel Clover Trail a causa dell’instabilità dei driver deputati alla gestione dei consumi del processore Atom Z2760.

Fra le caratteristiche più importanti del chip c’è quella di sfruttare la funzione Connected Standby di Window 8, che permette per esempio di scaricare la posta elettronica anche quando il prodotto è in standby senza penalizzare l’autonomia delle batterie.

L’intoppo di natura tecnica, nel dettaglio, sarebbe imputabile alla difficoltà, riscontrata dai produttori, di compilare istruzioni abbastanza stabili per passare le certificazioni richieste dal programma Windows Hardware Quality Labs.



 
Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario