Crea sito

Archivio

Posts Tagged ‘AMD’

Crackare password usando 25 GPU

8 dicembre 2012 Commenti chiusi

Intervenendo alla conferenza Passwords^12, il ricercatore Jeremi Gosney ha mostrato al pubblico intervenuto che tipo di attrezzatura occorre per il cracking di password e hash delle suddette. L’hardware presentato da Gosney è di tipo GPGPU, usa 25 schede acceleratici marchiate AMD e può ingoiare miliardi di parole chiave nel giro di qualche minuto. Gosney, già noto alle cronache per l’affaire delle password di LinkedIn, ha mostrato quattro rack 4U equipaggiati con le suddette GPU AMD montate in link, capaci di comunicare a 10 Gbps tramite connessione Infiniband.

Il ricercatore ha usato il cluster così compostocon software Virtual OpenCL, e una versione modificata di Hashcat: il codice è stato opportunamente adattato alle esigenze specifiche di Gosney, e ora è in grado di supportare fino a 128 GPU gestibili in contemporanea. Già mettendo all’opera 25 co-processori “grafici” discreti, a ogni modo, i risultati sono a dir poco interessanti. Gosney ha provato a saggiare algoritmi e cifrari più o meno robusti, controllando un numero variabile di hash con un attacco a forza bruta nel tentativo di indovinare la password corrispondente.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , , , ,

AMD non crede più in Linux

12 novembre 2012 Commenti chiusi

Il piano di ristrutturazione aziendale deciso da AMD avrà una pesante influenza sugli sviluppatori dell’azienda che sino a oggi lavoravano per il sistema operativo Linux. AMD ha infatti chiuso l’Operating System Research Center di Dresda (Germania), dove venivano sviluppati elementi del kernel di Linux finalizzati al supporto dei processori AMD.

In particolare, i 25 programmatori di Dresda lavoravano sui processori per server, ma scrivevano anche codice ed estensioni per il supporto alle tecnologie PowerNow e Turbo Core per le CPU desktop.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: ,

Dirigente Samunsg: “Apple ridurrà la dipendenza dalle nostre tecnologie”

15 ottobre 2012 Commenti chiusi

Apple e Samsung sono sempre più nemici e collaborano sempre meno. Quel che già si poteva immaginare, viene confermato da un dirigente dell’azienda coreana citato dal Korea Times che scende in alcuni dettagli del tormentato e sempre più freddo rapporto tra le due società.

Se fino a qualche tempo fa Apple, pur avendo un contenzioso di lunga data con Samsung, si affidava per tecnologie chiave, come i processori, questo ora non accade più. Il segnale è stato il lancio dell’A6, il chip usato da iPhone 5 che per la prima volta non utilizza alcuna tecnologia chiave della rivale. “Quel processore” – dice la fonte del giornale – “viene sì realizzato da noi, ma come semplice fabbrica. In precedenza abbiamo fornito contribuiti importanti, ora non è più così. Abbiamo tre clienti per i chip: quelli che desiderano che siamo noi a prenderci cura totalmente dei loro prodotti; quelli che vogliono che siamo noi a occuparci dell’archiettura e della fabbricazione; quelli che desiderano solo lo stampaggio dei chip. Quest’ultimo è il caso di Apple”, ha aggiunto il manager.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , , , ,
 
Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario