Crea sito

Archivio

Posts Tagged ‘open source’

JDownloader, multa per presunta pirateria

29 giugno 2013 Commenti chiusi

JDownloader Logo

JDownloader è un download manager piuttosto famoso e apprezzato; scritto in Java e open source, dispone di varie caratteristiche che lo rendono ottimo per scaricare anche dai siti di file hosting. In questi giorni si è trovato al centro di una controversia legale a causa di una sentenza della Corte regionale di Amburgo, in Germania. Inizialmente, pareva che il tribunale avesse deciso di bandire il suo uso da tutta la Germania; poi la questione si è ridimensionata, ma resta comunque grave.

Per capire da dove nascano i problemi occorre comprendere il modello di sviluppo open source seguito da Appwork, l’azienda che presiede al lavoro su JDownloader. Dato che si tratta di software a sorgente aperto, sono molti e diversi i collaboratori che contribuiscono a far crescere il programma; gli sviluppatori che contribuiscono da più tempo, poi, hanno una “corsia preferenziale” che permette loro di sottoporre le modifiche e vederle integrate anche nella versione stabile molto rapidamente. In tal modo la correzione dei bug avviene in tempi ridotti e le patch raggiungono velocemente milioni di utenti.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , ,

Mozilla: dopo i cellulari forse un tablet

28 maggio 2013 Commenti chiusi

Mozilla Logo

Dopo il Mozilla phone, è forse il turno del Mozilla tablet. Almeno stando a quello che scrive il magazine Focus Taiwan che ha pubblicato la notizia che la “volpe di fuoco” e Foxconn – l’azienda taiwanese che assembla anche dispositivi per Apple – hanno organizzato un evento il 3 giugno, nel quale con ogni probabilità verrà presentata la prima tavoletta con Firefox OS, il sistema operativo open source per dispositivi mobili presentato a marzo al Mobile World Congress di Barcellona.

Il Firefox OS è un nuovo sistema operativo per smartphone di fascia bassa in collaborazione con una lunga fila di operatori telefonici. Si presume, a questo punto, che anche un eventuale tablet si posizionerebbe in una fascia di prezzo low-cost e dovrà vedersela con dispositivi prodotti già da colossi come Apple, Google e Amazon.

Prosegui la lettura…

Google apre i suoi brevetti al software libero

29 marzo 2013 Commenti chiusi

Google Logo

Molte guerre si risolverebbero grazie ad atti di buona volontà unilaterali. Nella guerra dei brevetti, senza morti ma cruenta, questo atto di buona volontà sembra arrivare da Google. Il motore di ricerca annuncia di “prendere posizione su software libero e brevetti”, giurando che non citerà in giudizio titolari di prodotti open source per rivendicare brevetti specifici, a meno che non sia attaccata per prima. Si riserva, insomma, la legittima difesa, ma nessuna iniziativa autonoma.

Questa politica si chiama “Patent Non-Assertion Pledge” e sarà inizialmente applicata a 10 brevetti relativi a MapReduce, un modello per l’elaborazione di grandi quantità di dati. BigG si è dunque impegnata a non portare in tribunale qualsiasi utente, distributore, o sviluppatore di software open-source basati su brevetti riferiti a MapReduce.

Le ragioni le spiega Duane Valz, consulente brevetti per Google, in un post sul blog: “Crediamo che i sistemi aperti siano vincenti. Il software open-source è stato alla base di molte innovazioni nel cloud computing, nel web mobile, e in Internet in generale. E nel solco di questa convinzione ci impegniamo a un Internet aperto, che protegga la vera innovazione e continui a fornire ottimi prodotti e servizi”.

Prosegui la lettura…

Arriva Firefox OS, nuovo rivale di Android, iOS e Windows Phone

2 luglio 2012 Commenti chiusi

Mozilla sta realizzando la sua versione di OS Mobile, basta sul kernel Android. La piattaforma sarà mantenuta completamente aperta e sugli smartphone gireranno app basate su HTML5. La cosa è tanto interessante che il progetto ha raccolto già il sostegno di numerosi carrier telefonici di tutto il mondo, nonchè di due aziende che produrranno gli smartphone. I primi vedranno la luce in Brasile, nel 2013, dove l’operatore Telefonica li commercializzerà sotto il marchio “Vivo

Mozilla lancia ufficialmente la sua piattaforma mobile “Boot di Gecko“, attualmente nota come Firefox OS. A sostegno della validità dell’operazione, nel comunicato troviamo le firme di una serie di operatori mobili di tutto il mondo: Deutsche Telekom, Etisalat, Smart, Sprint, la nostra Telecom Italia, Telefonica e Telenor, saltati tutti a bordo del nuovo sistema operativo basato su HTML5 e pronti a promuovere gli smartphone che ne faranno uso. ZTE e Alcatel One Touch si occuperanno invece della produzione dei dispositivi attesi per il lancio nei primi mesi del 2013.

Prosegui la lettura…

Dodicesimo LinuxDay

1 luglio 2012 Commenti chiusi

Il dodicesimo LinuxDay si terrà il 27 ottobre 2012 in tutte le regioni italiane, in oltre 100 sedi che coprono territorialmente l’80% delle province.

Sarà dedicato al software libero nelle piccole e medie imprese, perché il software libero può consentire agli imprenditori di abbattere i costi del software in azienda senza rinunciare a nulla rispetto alle soluzioni proprietarie.

Il LinuxDay 2012 avrà un approccio operativo, e avrà l’obiettivo di mostrare agli imprenditori le tecnologie e gli strumenti che permettono di azzerare i costi delle licenze e costruire soluzioni solide, sicure, avanzate, scalabili e personalizzabili, al servizio dell’innovazione, della creatività e della competitività internazionale delle piccole e medie aziende italiane.

Prosegui la lettura…

Millennium Technology Prize a Linus Torvalds e Shinya Yamanaka

15 giugno 2012 Commenti chiusi

Shinya Yamanaka & Linus Torvalds

 

Come era stato annunciato alla fine di aprile, il 13 giugno Linus Torvalds e il dottor Shinya Yamanaka hanno ritirato insieme il Millennium Technology Prize.

Il dottor Yamanaka – originario di Osaka, in Giappone – è stato insignito del premio per il lavoro condotto sulle cellule staminali pluripotenti indotte.

“I miei obiettivi includono lo sviluppo di nuovi farmaci per le malattie incurabili usando la tecnologia delle cellule staminali pluripotenti indotte e condurre test clinici utilizzandoli su pazienti con il morbo di Parkinson, il diabete o malattie del sangue” ha spiegato Yamanaka.

Prosegui la lettura…