Crea sito

Archivio

Archivio per la categoria ‘Autoit’

[Autoit][UDF] Cursor

14 giugno 2012 Commenti chiusi

Autore: GaryFrost
Commenti: questa UDF contiente alcune funzioni per lavorare con il cursore di Windows

Download: Cursor.au3 (“Tasto destro –> Salva destinazione con nome…”)

Categorie:Autoit Tag: , ,

[Autoit][UDF] Hex-RGB

28 giugno 2010 Commenti chiusi

Autore: I.Ren
Commenti:questa UDF converte i colori da Hex a RGB e viceversa

Download: Hex-RGB.au3 (“Tasto destro –> Salva destinazione con nome…”)

Esempio:

$col = InputBox(‘Inserisci’,’Inserisci il colore in HEX!’)

If StringTrimRight($col,stringlen($col)-2) = ‘0x’ And StringLen($col) = 8 Then
$1 = Hex2RGB($col,1)
$2 = Hex2RGB($col,2)
$3 = Hex2RGB($col,3)
$RGB = RGB2Hex($1,$2,$3)
$HEX = Hex2RGB($col)
MsgBox(0x40,’Risultato’,’Colore in RGB del hex immesso: ‘&$HEX&@cr&’Convertito: ‘&$RGB)
Else
MsgBox(0x10,’Errore’,’DEVI mettere un HEX valida!’)
EndIf

Categorie:Autoit Tag: , , ,

[Autoit][UDF] MsgBox

28 giugno 2010 Commenti chiusi

Ho deciso di fare un Udf per Autoit che raccolga tutte le possibilità per le MsgBox.
Così gli svogliati come me non dovranno tutte le volte cercarsi il codice nell’help di Autoit xD

Download: MsgBox.au3 (“Tasto destro –> Salva destinazione con nome…”)

Categorie:Autoit Tag: , ,

Guida Autoit

27 giugno 2010 Commenti chiusi

Benvenuti nella guida di Autoit fatta interamente da me. Si prega di segnalare eventuali errori o incomprensioni presenti nella guida.

Installazione
Scaricare l’ultima di versione di Autoit dal seguente link ed eseguirne l’installazione: http://www.autoitscript.com/autoit3/downloads.shtml
Verranno così installati i seguenti componenti:

  • I files principali di Autoit, librerie incluse
  • L’addon AutoItX, utile per gestire i controlli sulle COM e sulle DLL
  • Il convertitore da file .au3 a file .exe
  • L’editor SciTe

Iniziare a programmare
1) Hello World
Come ogni tutorial che si rispetti, cominciamo con il classico Hello World
Apriamo quindi l’editor SciTe e scriviamo il seguente codice:

MsgBox (0, “Titolo”, “Hello World!”)

A questo punto salviamo il file andando in “File –> Save as…” e successivamente clicchiamo il tasto F5 per eseguirlo. Il risultato sarà la visualizzazione di un messaggio con all’interno il testo “Hello World”.
Scrivendo il codice, avrete sicuramente notato che in SciTe è presente l’opzione di auto-completamento e all’apertura delle parentesi vengono visualizzati i parametri necessari per far funzionare correttamente lo script.

2) Variabili
Prima di continuare è necessario capire cosa si intende per variabile. Una variabile è come una busta contenente una lettera. Seguendo questo esempio, si può dire che non è necessario riscrivere la lettera ogni qual volta debba comparire nel codice. E’ sufficiente infatti indicare semplicemente la busta. Sarà poi l’interprete di Autoit che sostituirà la busta con la lettera.
In Autoit le variabili vengono indicate con il simbolo $ seguito dal termine che identifica la variabile.
Lasciando da parte la teoria, ecco un semplice esempio per capirne l’uso:

$messaggio = “Prova”
MsgBox (0, “Titolo”, $messaggio)

Come si può vedere eseguendo lo script, l’output sarà la comparsa di un messaggio contenente il testo indicato nella variabile $messaggio
Ovviamente alle variabili si possono assegnare anche valori numerici

3) Macro
Le macro sono simili alle variabili, ma iniziano con il simbolo @ al posto di $ e non hanno bisogno di essere dichiarate prima di essere utilizzate. Le macro, come tutte le altre funzioni di Autoit, sono consultabili nell’help di Autoit, apribile cliccando F1 quando si è in SciTe o aprendolo direttamente dal menù Start.

MsgBox (0, “”, “Oggi è il giorno: ” & @MDAY)

4) Concatenazione di stringhe
Una funzionalità importante da conoscere è quella che ci permette di concatenare più stringhe tramite il simbolo &
Riporto subito un esempio per capirne l’uso:

$Var1 = “Questo è”
$Var2 = “concatenazione di stringhe”
$Var3 = “esempio di”
MsgBox (0, “Concatenazione di stringhe”, $Var1 & ” un ” & $Var3 & $Var2)

Per andare a capo è necessario usare la macro @CRLF, sostituibile anche con @CR o @LF

5) If, Then, ElseIf, Else, EndIf
Chiarisco subito:
If = se
Then = allora
ElseIf = altrimenti se
Else = altrimenti
EndIf = fine della condizione

Una volta capiti significati di queste 5 parole, la stesura di un piccolo script che includa delle condizioni è alquanto semplice.
In Autoit la sintassi di base delle condizioni è la seguente:

If [condizione] Then
[azione]
ElseIf [condizione] Then
[azione]
Else
[azione]
EndIf

Un semplice esempio:

$Valore = 2
If $Valore > 2 Then
MsgBox (0, “”, “La variabile è maggiore di 2”)
ElseIf $Valore < 2 Then
MsgBox (0, “”, “La variabile è minore di 2”)
Else
MsgBox (0, “”, “La variabile è ” & $Variabile)
EndIf

6) For, To, Next
I cicli For eseguono determinate azioni tot volte impostate dal programmatore.
Vi faccio vedere subito un esempio per comprendere meglio l’uso dei cicli For

For $i = 1 To 5
MsgBox (0, “”, “Numero: ” & $i)
Next

Categorie:Autoit Tag: , ,