Crea sito

Apple vicina a PrimeSense, l’azienda produttrice del primo Kinect

16 luglio 2013

Apple logo

Apple starebbe trattando per acquisire PrimeSense, la società responsabile della tecnologia dietro il sensore Kinect per Xbox, sviluppato da Microsoft. La trattativa sarebbe ancora nelle fasi iniziali e dunque non v’è ancora alcuna certezza che PrimeSense venga inglobata dalla Mela, ma alcuni manager Apple hanno già visitato la sede israeliana del team all’inizio di questo mese.

A parlare della possibile acquisizione è il sito israeliano Calcalist, che ha pubblicato diversi report a riguardo. Apple sarebbe disposta a spendere 280 milioni di dollari per far propria PrimeSense, le competenze del team che vi lavora e soprattutto i brevetti già registrati, che sarebbero utili a migliorare l’interazione dell’utente con i vari dispositivi in sviluppo, così da renderli più naturali.

Microsoft ha usato la tecnologia di PrimeSense solo nella versione originale di Kinect per Xbox 360, mentre per la seconda generazione dedicata alla nuova Xbox One è stata usata una tecnologia sviluppata internamente a Redmond. Per tale motivo, PrimeSense ha perso un grosso cliente e pertanto starebbe guardando con interesse ad Apple. Qualora l’acquisizione non dovesse andare in porto, il gruppo di Cupertino potrebbe comunque optare per un accordo come quello che PrimeSense ha stipulato con Microsoft ai tempi del primo Kinect.

I sensori 3D sviluppati da PrimeSense potrebbero dunque esser usati per i prossimi iPhone e iPad, così da migliorare ulteriormente i dispositivi mobile con la mela morsicata, e magari forse anche nei Mac del futuro. Di seguito un video esplicativo della tecnologia realizzata da PrimeSense, per una interazione tra uomo e macchina più naturale che mai.