Crea sito

Archivio

Posts Tagged ‘Torrent’

The Pirate Bay parte per i Caraibi

7 maggio 2013 Commenti chiusi

The Pirate Bay - Logo

A causa della sua natura dalla legalità discussa, The Pirate Bay è piuttosto nomade. Nel corso degli anni il popolare sito ha spesso spostato i propri server, finendo con l’abbracciare una soluzione che fa abbondante uso del cloud computing e la ricerca continua di Stati per lo meno non troppo ostili. Di recente, la Baia ha rivelato un consistente interesse verso la zona caraibica, dando tutto un nuovo significato all’espressione Pirati dei Caraibi.

Innanzitutto ha aperto un nuovo dominio, ThePirateBay.sx, che usa il TLD di Sint Maarten e che, al momento, non è ancora stato bloccato dai provider italiani. Poi, stando alle indiscrezioni, ha iniziato a prendere contatti con il governo di Antigua e Barbuda.

Prosegui la lettura…

Nuovo trasferimento per The Pirate Bay

29 aprile 2013 Commenti chiusi

The Pirate Bay - Logo

The Pirate Bay ha un nuovo dominio Internet: l’inaffondabile Baia (ex-)svedese del P2P su rete BitTorrent ha sperimentato l’ennesimo trasloco telematico della sua travagliata vita in Rete, attraccando in Islanda sotto le cure del registrar ISNIC.

Il passaggio di TPB a thepiratebay.is rende il portale di ricerca di file torrent e link magnet più popolare di nuovo accessibile nei paesi in cui è già censurato a livello di ISP senza necessità di proxy (Italia inclusa), e arriva a breve distanza dal precedente trasferimento in Groenlandia con TLD .gl.

Prosegui la lettura…

The Pirate Bay si trasferisce in Groenlandia

9 aprile 2013 Commenti chiusi

The Pirate Bay - Logo

Nuovo trasferimento per la Baia dei pirati, braccati dalle più potenti organizzazioni per la tutela globale del copyright. In un’intervista rilasciata alla redazione della testata specializzata TorrentFreak, gli attuali gestori dell’ex-tracker BitTorrent hanno annunciato il reindirizzamento di tutte le connessioni del vecchio dominio svedese thepiratebay.se.

Preoccupata per le prossime mosse delle autorità locali, la crew di The Pirate Bay ha deciso di trasferire in maniera permanente il dominio nordeuropeo, ufficialmente spostato all’indirizzo thepiratebay.gl (dominio della Groenlandia). Una mossa non certo a sorpresa, dal momento che gli inquirenti svedesi hanno più volte minacciato ritorsioni contro i presidi digitali della piattaforma del torrentismo.

Prosegui la lettura…

BitTorrent, utenti spiati mentre scaricano

6 settembre 2012 Commenti chiusi

Che la Rete fosse affollata di soggetti interessati a sapere quanti sono i pirati, chi sono e che cosa scaricano era una notizia di dominio pubblico, ma finora non era nota la portata del fenomeno. A gettare luce sulla questione è uno studio condotto presso l’Università di Birmingham (e disponibile in formato PDF), secondo il quale chi scarica tramite BitTorrent i file in quel momento più popolari viene individuato entro tre ore.

I ricercatori hanno infatti tenuto sotto controllo i 100 contenuti più popolari condivisi tramite il famoso protocollo e scoperto che vi sono diverse società attive nel monitorare tramite appositi software quanti li stanno scaricando: su ogni utente che scarica vigilano almeno 10 organizzazioni. Si tratta di soggetti in parte riconducibili ai detentori del copyright e in parte società terze che agiscono per conto di non meglio identificati clienti.

Prosegui la lettura…

Arrestato il fondatore latitante di The Pirate Bay

4 settembre 2012 Commenti chiusi

All’inizio dell’anno, Gottfrid Svartholm, uno dei fondatori di The Pirate Bay, avrebbe dovuto presentarsi alle autorità svedesi per iniziare a scontare la condanna inflittagli. Invece, si rese irreperibile rifugiandosi in Cambogia, a Phnom Penh, Paese che da molti anni considera casa propria e dove da quattro anni possiede un appartamento.

Qualche giorno fa la polizia cambogiana l’ha arrestato, rivelando in seguito di averlo fatto su richiesta della Svezia, che subito dopo la scomparsa di Svartholm aveva emesso un mandato di cattura internazionale.

Prosegui la lettura…

The Pirate Bay e isoHUNT denunciano Google?

17 agosto 2012 Commenti chiusi

Il nuovo sistema di penalità per i siti pirata di Google, non è piaciuto a The Pirate Bay e isoHUNT, che sono sul punto di denunciare Google. Affermano infatti che non tutti i link soggetti a notifica violano effettivamente il copyright.

Da qualche giorno infatti, Google ha applicato una nuova “norma”, che viene applicata sulla ricerca; se si prova infatti a scrivere un qualcosa che si vuole scaricare, con a fianco il termine download, non si avranno più così tanti risultati come succedeva una volta. Per ora la novità riguarda solo gli Stati Uniti, dove si possono segnalare siti per violazione di copyright.

Prosegui la lettura…

La Corte Francese ordina a Google di censurare i termini Torrent, Megaupload e altri

21 luglio 2012 Commenti chiusi

Dopo una causa partita nel 2010, arriva ora la sentenza da parte della Corte Suprema Francese che ordina a Google di rimuovere i termini Torrent, Megaupload ed altri ancora dai suoi servizi di autocompletamento e instant search.

Il tutto iniziò nel lontano 2010 quando la SNEP (Syndicat national de l’édition phonographique), l’associazione che protegge i Diriti D’autore per l’industria discografica in Francia si rivolse ad un tribunale perché costringesse Google a rimuovere i termini Torrent, Rapidshare e Megaupload dai suoi motori di ricerca in quanto favorirebbero la pirateria.

Un primo tribunale rigetto la richiesta di SNEP in quanto i collegamenti presenti in Google non costituivano una violazione del Copyright, ma ora la Corte Suprea Francese annulla la prima sentenza è ordina a BigG che i termini incriminati siano rimossi dai servizi di autocompletamento e ricerca immediata.

Prosegui la lettura…