Crea sito

Archivio

Posts Tagged ‘Kim Dotcom’

Mega: Kim Dotcom promette messaging e mail con cifratura

12 luglio 2013 Commenti chiusi

Mega - LogoMega, la nuova piattaforma di hosting e file sharing creata da Kim Dotcom, fra poco più di un mese presenterà un servizio di messaging con sistema di cifratura integrato. L’AD della azienda omonima Vikram Kumar ha spiegato che il futuro della gestione dei file online è legato alla protezione delle comunicazioni. Tanto più che sono previste per il futuro anche App Mega e un sistema di mail cifrato.

Insomma, amplierà l’offerta di servizi. “Ci aspettiamo di avere il messaging per Mega in 4 massimo 6 settimane, e app integrate in due massimo tre mesi. Il servizio mail completamente cifrato sarà pronto in sei massimo 9 mesi”, ha dichiarato Dotcom. “Questa è la roadmap. C’è sempre la possibilità di ritardi che dipendono dalle sfide che incontreremo”.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , ,

Mega, arriva l’applicazione per Android

5 luglio 2013 Commenti chiusi

Mega - Logo

La prima incursione del mega-impero nel vasto territorio mobile, con il lancio di un’applicazione Android per usufruire del nuovo servizio di file hosting Mega dai principali dispositivi basati sull’OS di Mountain View. Disponibile sul Play Store, l’app del celebre cyberlocker sarà direttamente collegata ai singoli account sulla versione web-based, permettendo ai suoi utenti di caricare e scaricare file personali.

In particolare, la prima applicazione di Mega potrà essere sincronizzata con le funzioni di video e fotocamera per l’archiviazione automatica di immagini e filmati ripresi con telefonini e tablet. Gli utenti Android potranno visualizzare anteprime, ma anche eliminare e rinominare file e cartelle sul proprio account registrato presso la nuova incarnazione digitale di Megaupload.

Prosegui la lettura…

Per Google Kim Dotcom non esiste

23 giugno 2013 Commenti chiusi

Google Logo

L’esperimento è semplice: aprire la pagina del motore di ricerca di Google, digitare Kim Dotcom e vedere quanti risultati appaiano. La risposta è: milioni. Eppure per Google – anzi, per Google+Kim Dotcom non esiste. Meglio: non si tratta di un nome vero.

Il social network di Google ha infatti sospeso l’account del fondatore di Megaupload e Mega (a rivelarlo è egli stesso su Twitter) perché il nome da lui fornito è sospetto: non sembra un nome reale, quanto piuttosto uno pseudonimo o un nome utente.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , ,

Cancellati 630 server contenenti dati di Megaupload

21 giugno 2013 Commenti chiusi

MegaUpload Logo

Sin dall’inizio delle vicende giudiziarie nate dalla caduta di Megaupload, una delle domande rimaste senza risposta riguardava il destino dei dati degli utenti. Le autorità americane, quando hanno sequestrato i beni di Kim Dotcom, hanno in tal modo impedito che il fondatore di Megaupload potesse pagare i vari fornitori di hosting.

Da allora, Dotcom – con il supporto della EFF – ha cercato in ogni modo di permettere agli utenti di riottenere l’accesso ai propri dati, ma senza successo. Così alcuni provider – come Carpathia – hanno deciso di conservare intatti i server a proprie spese in attesa di una decisione del tribunale americano; altri invece non sono stati così clementi.

Prosegui la lettura…

Kim Dotcom e la restituzione dei beni digitali

31 maggio 2013 Commenti chiusi

MegaUpload Logo

Su ordine dell’Alta Corte neozelandese, il boss del file hosting Kim Dotcom rientrerà in possesso dei suoi dati archiviati negli hard disk sequestrati nel corso del raid statunitense contro il mega-impero. In una serie di giubilanti cinguettii su Twitter, il founder di Megaupload ha annunciato la decisione del giudice kiwi Helen Winkelmann per una significativa evoluzione nel legal thriller del diritto d’autore.

La polizia neozelandese dovrà analizzare a fondo tutto il materiale digitale contenuto nei dispositivi di storage sequestrati nella villa di Dotcom, obbligata dal giudice a restituire tutte quelle informazioni che non risulteranno rilevanti ai fini del processo avviato dagli States per ottenere l’estradizione dell’imprenditore di origini tedesche.

Prosegui la lettura…

Kim Dotcom, brevetto in vendita

23 maggio 2013 Commenti chiusi

Mega

L’appello cinguettato dal guru del file hosting Kim Dotcom per chiedere il soccorso delle grandi potenze del Web con una curiosa offerta di scambio. “Google, Facebook, Twitter, vi chiedo aiuto” – ha esordito il founder di Megaupload – “Siamo tutti sulla stessa barca del DMCA (Digital Millennium Copyright Act). Potete sfruttare gratuitamente il mio brevetto. Ma vi prego di aiutarmi nella difesa legale”.

Frustrato dall’estenuante battaglia contro le autorità statunitensi, Dotcom sembra averne abbastanza. In un secondo cinguettio su Twitter si può leggere: “Sono un innovatore, non un criminale. Vivo nel futuro, non nel passato. Le mie innovazioni aiutano le persone, non le danneggiano. Smettetela di perseguitarmi”. Dunque, l’innovatore Kim Dotcom ha snocciolato una serie di sue invenzioni, tra cui il sistema di sicurezza noto come autenticazione a doppio fattore.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , ,

La chiusura di Megaupload ha giovato al cinema

8 marzo 2013 Commenti chiusi

MegaUpload Logo

All’inizio dello scorso anno Kim Dotcom era stato arrestato con un blitz nell’abitazione dell’imprenditore che ha portato alla definitiva chiusura dei servizi Megaupload e Megavideo. Secondo uno studio condotto dalla Carnegie Mellon University nell’ambito del progetto Initiative for Digital Entertainment Analytics, la messa offline delle due piattaforme ha giovato agli affari dei siti che offrono lo streaming e il download legale dei film.

I dati presi in esame sono relativi alle ricerche condotte da Brett Danaher e Michael D. Smith, in 12 paesi di tutto il mondo e per un periodo pari a 18 settimane. Da questi emerge che, nel lasso di tempo considerato, i proventi ottenuti dalla distribuzione autorizzata delle pellicole cinematografiche in digitale sono cresciuti del 6-10% rispetto a quanto Megaupload era ancora in attività.

Prosegui la lettura…

Megaupload fa milioni di visite anche da morto

2 marzo 2013 Commenti chiusi

MegaUpload Logo

È passato ben più di un anno da quando Megaupload è stato chiuso; nel frattempo, Kim Dotcom è tornato alla ribalta con il nuovo Mega e ha abbandonato il vecchio sito al suo destino.

Si potrebbe pensare che, stando così le cose e dopo oltre 12 mesi in cui tutto ciò che Megaupload mostrava era una schermata che ne annunciava il sequestro, il traffico del vecchio sito si sia ormai ridotto a zero.

Ci si sbaglierebbe: stando alla classifica di Alexa, Megaupload – che in attività poteva vantare 50 milioni di visitatori al giorno – ha ancora milioni di visitatori ogni mese e il suo traffico è di poco inferiore a quello di Mega.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , ,