Crea sito

Archivio

Posts Tagged ‘Instagram’

Un bug diffonde sei milioni di dati di Facebook

22 giugno 2013 Commenti chiusi

Facebook Logo

Un errore in un software ha agevolato la diffusione di sei milioni dei dati personali di iscritti a Facebook. Ad annunciarlo è la stessa azienda californiana, che spiega di aver allertato le autorità negli Stati Uniti, Canada ed Europa e che non ci sono prove che il bg sia stato utilizzato per un’”intrusione maligna”. Intanto, sembra aver riscontrato il favore degli utenti il rilascio della funzione video su Instagram: nelle prime 24 ore di lancio sono state caricate 5 milioni di clip.

Il baco dovuto ad un errore tecnico si è diffuso tramite uno strumento che consente di aggiornare la propria lista di contatti o di indirizzi su Facebook. In particolare, sarebbe legato ad una funzione che elabora le agende dei contatti per dare segnalazioni di possibili nuove amicizie. È stato eliminato in 24 ore, troppo tardi però per evitare la dispersione dei dati personali.

Prosegui la lettura…

Instagram, arriva la possibilità di creare video

19 giugno 2013 Commenti chiusi

Instagram Logo

Facebook sta organizzando un evento per il 20 giugno, in occasione del quale annuncerà delle novità dedicate ai servizi proprietari. Si parlava del possibile lancio di un sistema RSS in stile Google Reader, ma in realtà il team di Mark Zuckerberg starebbe puntando a introdurre qualcosa di completamente diverso. Secondo TechCrunch, Facebook annuncerà che Instagram permetterà anche di catturare e condividere brevi video, oltre alle foto.

Facebook vorrebbe dunque rendere Instagram una ottima alternativa a Vine, oltre a essere attualmente l’applicazione più utilizzata per la condivisione delle fotografie. Attualmente, il team di Menlo Park starebbe testando tale feature internamente: nello specifico, vorrebbe permettere agli utenti di catturare filmati da 5 o 10 secondi e condividerli così nel noto social network per dispositivi mobile. Non è ancora chiaro se anche in questo caso si potrebbero utilizzare i filtri e gli effetti strettamente connessi con Instagram, o meno.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , , ,

Yahoo vicina all’acquisizione di Tumblr

19 maggio 2013 Commenti chiusi

Le trattative sono vicine alla conclusione: Yahoo! valuta un’offerta da 1,1 miliardi di dollari in contanti per acquisire la piattaforma di blog e microblog Tumblr. Il consiglio di amministrazione del gruppo guidato da Marissa Mayer si riunirà domani sera in vista della decisione finale.

Yahoo Logo

Se l’accordo andrà in porto Tumblr resterà indipendente, in modo simile a quanto è avvenuto con Instagram e Facebook. Sono indiscrezioni riportate dal sito online d’informazione hi-tech All Things Digital e hanno sollevato ipotesi sui possibili scenari.

Di certo Yahoo! ha convocato per questo lunedi a New York una conferenza stampa dove ha annunciato che “condividerà qualcosa di speciale”, come indica il testo dell’invito consegnato ai giornalisti.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , , ,

Instagram: raggiunti i 90 milioni di utenti attivi

18 gennaio 2013 Commenti chiusi

Instagram Logo

I social network nel mondo hanno letteralmente rivoluzionato la rete nel corso degli ultimi anni, offrendo un modo del tutto nuovo per comunicare, condividere informazioni, foto, video e contenuti di ogni genere, offrendo delle piattaforme utilizzate ogni giorno da milioni di persone di ogni nazionalità che continuano ad apprezzare le novità in arrivo dalla rete.

Se da una parte conosciamo ampiamente piattaforme come Facebook e Twitter, che vantano centinaia di milioni di utenti in ogni parte del mondo, esistono anche altri portali molto conosciuti ed utilizzati, e tra questi spicca certamente l’ottimo Instagram, recentemente acquisito da Facebook per 1 miliardo di dollari ed utilizzato soprattutto per condividere le proprie foto con altre persone. E a quanto pare il successo di questo vero e proprio social network, sembra continuare a salire.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: ,

E gli Zuckerberg scoprirono la privacy

30 dicembre 2012 Commenti chiusi

Famiglia Zuckerberg

Né denaro, né successo possono salvare dalla regola della gaffe: quando cerchi di rimediarla, puoi solo peggiorare la situazione. Ne sa qualcosa Randi Zuckerberg, sorella del fondatore di Facebook, che ha scoperto di essere stata vittima sul social network di famiglia di una violazione della privacy.

Giovedì scorso Callie Schweitzer, direttrice marketing di Vox Media, ha postato su Twitter una foto natalizia degli Zuckerberg, dove si vede Randi stappare una bottiglia di spumante, Mark nell’angolo, appoggiato alla cucina, e i parenti sorridere. Appena la web-imprenditrice si è accorta della presenza dell’immagine online, ha chiesto spiegazioni a Schweitzer, accusandola di un gesto “uncool” (da “sfigata”).

Come è possibile che una foto pubblicata sulla propria pagina Facebook sia finita sull’account Twitter di una sconosciuta? Domanda più che legittima, se solo non arrivasse dalla sorella ed ex collega del nemico numero 1 della privacy. Randi — che come un utente qualsiasi dimostra di non sapersi orientare tra le complicate e mutevoli regole Facebook sul trattamento dei dati personali — è caduta in uno degli errori più comuni per chi frequenta la piattaforma: credere che le proprie foto siano visibili “solo agli amici” e scoprire che, invece, possono vederle anche gli “amici degli amici”.

Prosegui la lettura…

I flop tecnologici del 2012

28 dicembre 2012 Commenti chiusi

Tasto Non mi piace

Nel momento dei consuntivi di fine anno i siti di informazione tecnologica, a partire da Wired Us , stanno sottolineando i peggiori flop del 2012.

Il giudizio di “epic fail” cade sulle mappe di Apple , che in ambiente iOS6 (l’ultimo sistema operativo degli smartphone e tablet di Cupertino) hanno soppiantato le collaudate Google Maps, con un servizio ben al di sotto del precedente.

Altra caduta è quella della Rim, che ha visto i conti precipitare a capofitto verso il baratro, dopo che il pluriannunciato Blackberry 10, interamente “touch”, non ha ancora visto la luce. Lo smartphone dovrebbe essere presentato nei primi mesi del 2013; ma troverà spazi di mercato tra Samsung Android e iPhone (iOS), mentre il gigante Google ha di recente acquisito la Motorola proprio per entrare nella competizione?

Prosegui la lettura…

Facebook testa i “messaggi a un dollaro”

23 dicembre 2012 Commenti chiusi

Facebook Logo

Il social più usato al mondo ha annunciato una “messa a nuovo” del sistema di messaggistica, con un sistema di filtri più efficace. La vera novità (per il momento ancora in fase di test) è però quella dei messaggi a pagamento per contattare utenti che non sono amici e con i quali non ci sono contatti in comune. Facebook non ha ancora rivelato quanto costerà il nuovo servizio, ma secondo il sito AllThingsD si partirebbe dal prezzo base di un dollaro per messaggio.

I messaggi, tra l’altro, dovrebbero finire in una speciale cartella separata da quella “inbox” tradizionale. Per il momento, il servizio è limitato alla ricezione di un messaggio a pagamento per settimana ed è rivolto solo agli utenti privati (niente aziende o brand). Ma se passerà la fase di test non ci sarà modo di non ricevere questo nuovo tipo di messaggi: non è prevista un’opzione che possa bloccarne la ricezione. Potere dei soldi.

Prosegui la lettura…

Categorie:News Tag: , ,

Instagram-Twitter, cronaca di un addio

10 dicembre 2012 Commenti chiusi

La parola d’ordine è piena integrazione. Totale. Questa la colonna portante attorno a cui gira il mondo del social. Soprattutto quando entra in contatto con l’universo delle app. Fotografare e condividere immediatamente su Facebook. Con questo obiettivo Zuckerberg ha acquistato Instagram. Per permettere agli utenti del social di vedere le foto senza chiudere la propria app e migrare verso un’altra. Per potere commentare direttamente dal proprio account. E condividere con gli amici ricordi e cartoline “ritoccate” grazie all’app.

Stessa integrazione, addirittura con preview dell’immagine, era stata promessa da Instagram anche su Twitter. Almeno fino a poco tempo fa.
Ora l’idillio pare finito. Ma se solitamente tra i due litiganti solitamente c’è un terzo che gode, in questo caso sembra proprio che la faccenda si debba chiudere in modo diverso.

Prosegui la lettura…

 
Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario